“Robo Town”: torna il Festival della Robotica nella città della Torre Pendente

La quarta edizione in programma dal 24 al 26 maggio 2024

Pisa – Pisa torna ad essere la “RoboTown”, la città dei robot, con la quarta edizione del Festival della Robotica in programma nella città della Torre Pendente dal 24 al 26 maggio 2024. E’ di nuovo la città toscana – che, con il territorio circostante, vanta una delle più alte concentrazioni al mondo di addetti e di attività per la ricerca, lo sviluppo, l’applicazione di sistemi robotici in settori sempre più ampi – ad ospitare l’evento per rendere la robotica, in molte delle sue declinazioni, conoscibile da tutti. E numerosi sono gli eventi organizzati nelle varie location del Festival per portare in pubblico i sistemi robotici più innovativi.  

‘In sintonIA con il futuro’ è il claim dell’edizione 2024 che punta sull’attualità più stringente : l’intelligenza artificiale e i sistemi robotici. Uno scorcio di futuro molto vicino che ha l’obiettivo di migliorare la qualità della vita. Ma non c’è solo l’intelligenza artificiale, gli ambiti in cui la robotica trova spazio sono molteplici e saranno ben rappresentati a Pisa.  

Il cuore del Festival è la tre – giorni a Pisa, da venerdì 24 a domenica 26 maggio. Il Festival della Robotica si svolgerà nelle sedi di Stazione LeopoldaArsenali RepubblicaniCinema ArsenaleCinema LumièreCanale dei NavicelliPalazzo Blu, Logge di Banchi, piazza XX Settembre. Con eventi tutti a ingresso libero.

Il taglio del nastro sarà alla Stazione Leopolda venerdì 24 maggio alle ore 16.30 alla presenza degli organizzatori e delle autorità. Sono attese personalità come il sindaco di Pisa Michele Conti;l’assessore del Comune di Pisa Frida Scarpa; il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani; il presidente del Consiglio regionale toscano Antonio Mazzeo; il docente di Filosofia Morale dell’Università di Pisa Adriano Fabris; il direttore del MIT Senseable City Lab a Boston Carlo Ratti; il direttore internazionale della  Robotica di Amazon, Stefano La Rovere; il direttore scientifico e vice presidente di Uniphore Roberto Pieraccini.

E poi il via con due appuntamenti: il primo, nel pomeriggio di venerdì 24 maggio, sarà un dibattito pubblico sulle implicazioni sociali ed etiche della robotica e dell’intelligenza artificiale, moderato dal giornalista Tommaso Strambi, con ospiti Adriano Fabris, ordinario di filosofia morale all’università di Pisa, Emanuela Girardi, fondatrice e presidente di Pop AI, Roberto Pieraccini, vice presidente di Uniphore, Stefano La Rovere, direttore internazionale Robotica di Amazon, Carlo Ratti, direttore del MIT Senseable City Lab e Sonia Paone, professoressa associata di sociologia dell’Ambiente e del Territorio all’Università di Pisa e direttrice del corso di laurea Scienze per la Pace, Università di Pisa e Eleonora Russo ricercatrice della Scuola Superiore  Sant’Anna (Stazione Leopolda ore 17.00).

L’altro evento della giornata inaugurale, nella serata, consisterà in una esibizione di tecnologie robotiche indossabili per la vita di tutti i giorni e per lo sportL’evento si terrà in Logge di Banchi e in piazza XX Settembre a partire dalle ore 21.00.

Tra gli eventi di punta nel programma, c’è attesa per Oussama Khatib, docente della Stanford University, considerato uno dei massimi esperti la mondo nel campo della robotica, atteso a Pisa nel pomeriggio di sabato 25 maggio, al Cinema Arsenale di Pisa, per partecipare e commentare la proiezione del docu-film “OceanOneK”, insieme ad Antonio Bicchi, docente dell’Università di Pisa, e a Paolo Dario, professore emerito della Scuola Superiore Sant’Anna (ore 18.00).

Tra gli altri eventi, sempre sabato 25 maggio è in programma un dibattito su ‘Il contributo della robotica alla competitività italiana e il ruolo di Pisa’, con i saluti istituzionali di Andrea Madonna, presidente Unione Industriali Pisana e Michele Conti, sindaco di Pisa. Introduce Giuseppe Turchetti, della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, modera Tommaso Strambi, giornalista del QN- La Nazione (ore 10.30, Palazzo Blu).

Il programma della tre – giorni di Pisa è in grado di catturare l’attenzione di un pubblico ampio, composto sia da addetti ai lavori, sia da persone che vogliono conoscere meglio l’impatto della robotica e dell’intelligenza artificiale che diventa sempre più pervasiva nella società. Ingegneriamedicinachirurgiaindustriaculturacinema (con il Pisa Robot Film Festival), eticaformazione (con i Laboratori di robotica educativa rivolti alle scolaresche), arteagricoltura sono le sessioni tematiche del Festival, con seminari, conferenze, proiezioni, incontri con le scuole, dimostrazioni interattive.

Durante i tre giorni sarà aperto agli Arsenali Repubblicani, il Training Village con tanti simulatori di robot, alla cui consolle ci si potrà sedere per mettersi alla prova con l’addestramento chirurgico. Non mancheranno gli esoscheletri e altri sistemi robotici con caratteristiche ludiche.

l Festival della Robotica, organizzato dalla Fondazione Tech Care (promossa da Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana, Università di Pisa, Fondazione Arpa), ha il contributo di Giunta Regionale ToscanaConsiglio Regionale ToscanoComune di PisaToscana2050Fondazione Pisa, Provincia di Pisa e il patrocinio di Università di PisaScuola Superiore Sant’AnnaScuola Normale SuperioreConsiglio Nazionale delle RicercheAzienda Ospedaliero Universitaria Pisana, Fondazione Arpa. Si aggiunge il sostegno di aziende, enti, associazioni di categoria.

Didascalia foto: 

da destra a sinistra Marco Fontanelli (Unipi), Paolo Ferragina (Unipi), Michele Mariani (Fondazione Pisa), Michele Conti (sindaco), Frida Scarpa (Assessore comunale), Mauro Ferrari (responsabile scientifico Festival Robotica), Luca Morelli (Unipi e Fondazione Arpa)

Total
0
Condivisioni
Prec.
Anziani: rendere accessibili e fruibili i servizi e proteggerli dalle truffe

Anziani: rendere accessibili e fruibili i servizi e proteggerli dalle truffe

Parla Cinzia Vitale nuova Garante dei diritti degli anziani del Comune di

Succ.
Unifi, dal Senato Accademico mozione per l’immediato stop delle operazioni militari in Palestina

Unifi, dal Senato Accademico mozione per l’immediato stop delle operazioni militari in Palestina

Unanimità per l'atto che chiede la fine dei combattimenti

You May Also Like
Total
0
Condividi