Circa 1000 firme per il primo giorno de “L’Italia sono anch’io”

Negli otto punti di raccolta allestiti a Firenze e provincia, sono state raccolte circa 1.000 sottoscrizioni. È stata, dunque, buona l’adesione a “L’Italia sono anch’io”, raccolta di firme proposta da 19 organizzazione fra le quali Arci e Cgil per sostenere le due proposte di legge di iniziativa popolare volte a modificare il diritto alla cittadinanza. Le proposte di legge de “L’Italia sono anch’io” sono state ideate per apportare modifiche alla legge n. 91 del 5 febbraio 1992 e le “Norme per la partecipazione politica ed amministrativa per il diritto di elettorato senza discriminazione di cittadinanza e nazionalità”, ossia per riformare il diritto di cittadinanza e quello di voto amministrativo per gli immigrati. Nel punto di raccolta firme di piazza dei Ciompi, a Firenze, erano presenti anche il presidente della Provincia di Firenze, Andrea Barducci, ed il presidente della Regione, Enrico Rossi. «Credo che chi nasce in Italia debba diventare cittadino italiano – ha dichiarato il Governatore – In Toscana ogni anno, più di 6000 bambini nascono da genitori stranieri su un totale di 33 mila nati: se non ci fossero questi bambini, la nostra popolazione regredirebbe. Bisogna in tutti i modi favorire l'integrazione dei bambini, dei ragazzi, dei giovani, facendo leva, per esempio, sulla sensibilizzazione e la formazione delle loro madri, come avviene in altri Paesi europei». L’integrazione, ha proseguito Rossi, non mai una cosa semplice, ma «i diritti civili e politici vanno estesi e consolidati, pur gradualmente. La destra fece un gran baccano contro la nostra legge sui diritti sociali: finì che la Corte Costituzionale ci diede ragione».

Total
0
Condivisioni
Prec.
Il blocco del traffico slitta di una settimana

Il blocco del traffico slitta di una settimana

Quest'anno il divieto è esteso ai veicoli Euro 2 diesel non dotati di filtro

Succ.
Reggiana, prima vittoria acciuffata in extremis

Reggiana, prima vittoria acciuffata in extremis

Prima vittoria ottenuta allo scadere dagli uomini di mister Mangone

You May Also Like
Total
0
Condividi