Accompagnò un’aziana a casa e poi la derubò aggredendola

Il tribunale di Arezzo ha condannato oggi, 15 febbraio, una cinquantenne residente in Valdichiana a scontare 5 anni e 6 mesi di carcere per i reati di sequestro di persona, rapina e lesioni aggravate. Nell’aprile scorso, secondo quanto sostenuto dall’accusa, la cinquantenne aveva convinto un’anziana aretina a farsi accompagnare a casa anziché prendere l’autobus. Portata a casa la donna cui aveva offerto un passaggio, però, la condannata aveva aggredito l’anziana strappandole la fede dal dito e chiudendola in camera da letto per svaligiarne l’appartamento.

Total
0
Condivisioni
Prec.
Famiglia intossicata dal monossido

Famiglia intossicata dal monossido

Sei in ospedale, la madre e due figlie sono state trasferite all'ospedale di

Succ.
Eternit bisNuovo filone d’inchiesta. Per omicidio volontario

Eternit bisNuovo filone d’inchiesta. Per omicidio volontario

Dopo la sentenza Eternit di Torino, pronto un filone d'inchiesta-bis

You May Also Like
Total
0
Condividi