Figlie vendute per nozze, arresto a Pisa

Pisa – Botte, punizioni pesanti e persino la segregazione: è ciò che un uomo avrebbe inflitto alle due figlie, una delle quali appena maggiorenne, per indurle a sposarsi con i cugini da lui prescelti, nonostante la presenza dei fidanzati delle due ragazzine, scelte da loro stesse col “cuore”. Pare che il mercanteggimento fra figlie si fosse già quasi concluso, e che l’uomo avesse già ricevuto dei soldi in cambio delle due figlie. Per il reato di induzione al matrimonio, introdotto dal cosiddetto Codice Rosso, si tratta – è stato spiegato dagli inquirenti – della prima ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita in Italia. Sull’uomo gravano le accuse di reiterate violenze, lesioni, segregazioni nei confronti delle due figlie. Tutte punizioni, secondo l’accusa, finalizzate in particolare a impedire alle due ragazze di frequentare i loro fidanzati, diversi da quelli che il padre aveva prescelto per loro, ovvero due cugini del campo rom.

Total
0
Condivisioni
Prec.
A1 Direttissima, tratto chiuso martedì verso Firenze

A1 Direttissima, tratto chiuso martedì verso Firenze

Firenze – Martedì 24 settembre , sulla A1 Milano-Napoli Panoramica, per

Succ.
Sistema Paese inchiodato, più occupati, meno soldi e più precarietà

Sistema Paese inchiodato, più occupati, meno soldi e più precarietà

Firenze – Italia crescita zero

You May Also Like
Total
0
Condividi