Fiesole: gara assegnata, riparte l’ospedale Sant’Antonino

Fiesole – Grande soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Anna Ravoni durante nel Consiglio comunale  del 30 dicembre in merito alla tanto attesa conclusione della vicenda relativa all’Ospedale di S. Antonino, la struttura di via Vecchia Fiesolana chiusa dal 1995.

Il Sindaco nella sua comunicazione al Consiglio ha ricordato che nei giorni immediatamente precedenti il Natale è arrivata finalmente a buon fine la gara per l’acquisizione del S. Antonino indetta da Asl Toscana Centro, proprietaria dell’immobile.

L’aggiudicatario è una Società di Firenze specializzata nel recupero edilizio che si occuperà del completo restauro del vecchio Ospedale. La RSA che al termine dell’intervento vi sarà ospitata, sarà gestita da un Consorzio di Cooperative impegnate nel settore sociale.

“Si tratta di un risultato molto importante” – ha detto il Sindaco Ravoni   “arrivato al termine di un complesso ed articolato percorso ”. E ha proseguito affermando che  questo  è motivo di grande soddisfazione per tutti coloro che hanno creduto in questo progetto, vedere il S. Antonino restituito a nuova vita e finalmente fruibile dalla popolazione.

Ed ha precisato che la nuova ristrutturazione, oltre alla RSA, prevede la creazione all’interno dell’edificio di un Distretto socio-sanitario che dal capoluogo mancava ormai da anni. “Si tratta” – ha sottolineato il Sindaco – “della messa in opera di una idea che la mia amministrazione ha da sempre sostenuto con forza e che ha rappresentato un momento fondante delle nostre campagne elettorali”.

“Auspico – ha detto ancora Ravoni – che i tempi tecnici dei futuri interventi siano i più brevi possibili, per vedere alla fine compiuto il passaggio tanto atteso da una teoria a dire poco problematica ad una pratica finalmente operativa”.

Il Sindaco nella sua comunicazione ha poi ricordato anche il buon esito della “vicenda” Auditorium, da sempre al centro dell’attenzione e dell’impegno dell’Amministrazione, “i cui lavori di ristrutturazione proseguono regolarmente in vista dell’annunciata apertura nel corso del 2022”.

Total
0
Condivisioni
Prec.
Giallo bile

Giallo bile

Anche l'Emilia Romagna verso la zona gialla (che non comporta grandi restrizioni

Succ.
Coronavirus 03/01: tasso di positività più alto, 100mila isolati

Coronavirus 03/01: tasso di positività più alto, 100mila isolati

Firenze – In Toscana i casi di positività al Coronavirus sono 6

You May Also Like
Total
0
Condividi