Dal 18 ottobre solo riscossione diretta per cassa integrazione e mobilità

Dal 18 ottobre i lavoratori toscani in cassa integrazione o in mobilità dovrebbero ricevere i loro soldi in tempi più brevi. Regione Toscana ed Inps hanno infatti siglato oggi, 3 ottobre, una convenzione in base alla quale, a partire da tale data, l’unica modalità di riscossione degli assegni di cassa in deroga da parte dei lavoratori sarà quella diretta. Sparisce, cioè, il pagamento a conguaglio da parte delle aziende in nome di un rapporto più diretto fra lavoratori in cassa integrazione o mobilità ed Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale. «Dal prossimo 18 ottobre – ha spiegato l’assessore regionale alle Attività produttive lavoro e formazione, Gianfranco Simoncini – per i lavoratori che si sono visti autorizzare dalla Regione la Cassa in deroga sarà più facile riscuotere e anche più veloce. A velocizzare le procedure sarà anche l’obbligo per le aziende di inviare i dati all’Inps esclusivamente per canale telematico. L’Inps si impegna, di conseguenza, a ridurre al massimo i tempi della prestazione». «La Regione – ha ricordato, inoltre, l’assessore – sta trasferendo all’Inps ulteriori 10 milioni di euro che vanno ad aggiungersi ai 20 milioni e 600 mila euro di cofinanziamento regionale già stanziati per gli ammortizzatori in deroga nell’ultimo anno». 

 

Total
0
Condivisioni
Prec.
Reggiana, prima vittoria acciuffata in extremis

Reggiana, prima vittoria acciuffata in extremis

Prima vittoria ottenuta allo scadere dagli uomini di mister Mangone

Succ.
Caro direttore, nella cultura ci crediamo sul serio

Caro direttore, nella cultura ci crediamo sul serio

La risposta dell'assessore Catellani: che sia io o un altro a guidare la

You May Also Like
Total
0
Condividi