Conte e Todde alla Gkn, il 20 settembre nuovo tavolo col ministro Giorgetti

Firenze – L’ex premier Giuseppe Conte e il viceministro Alessandra Todde hanno incontrato i lavoratori della GKN davanti ai cancelli della fabbrica occupata. La novità che viene annunciata agli operai è importante: due giorni dopo la manifestazione in programma il 18 settembre a Firenze, un nuovo tavolo di crisi si riunirà a Roma nella sede del Mise, questa volta a presiederlo ci sarà il ministro Giorgetti. L’incontro è stato organizzato all’interno delle tappe toscane del tour elettorale pentastellato. “Guardando i cancelli della GKN – ha poi detto Conte – con il presidio permanente, le bandiere dei sindacati e tante braccia ferme, che invece vorrebbero riprendere a lavorare, a produrre, viene in mente solo una cosa: dobbiamo fare di tutto per scongiurare questi licenziamenti. Il Movimento 5 Stelle è compatto al loro fianco ed è necessario che tutte le istituzioni locali e le forze politiche e sociali condividano questo medesimo obiettivo. Siamo di fronte a una crisi d’impresa molto complessa. L’azienda ha cessato all’improvviso l’attività e allo stato non c’è nessuna prospettiva di continuità”.

Il 23 settembre scadranno anche i termini della procedura di chiusura dell’azienda e proprio poco prima della scadenza, secondo voci ricorrenti, potrebbe arrivare il pronunciamento del giudice del lavoro sul ricorso presentato dalla Fiom per comportamento antisindacale. Se questo dovesse essere favorevole agli operai i licenziamenti verrebbero subito bloccati e in pratica si ripartirebbe daccapo. Conte prova anche ad evocare possibili scenari: decreto “delocalizzazioni” che avrebbe un peso significativo se fosse approvato prima del giudizio del tribunale, riforma dell’amministrazione straordinaria delle grandi imprese, lavoratori che si ricomprano l’impresa (workers buyout) con incentivi statali tipo accesso agevolato al credito, anticipo dei sussidi per la disoccupazione e dei Tfr. Infine una polemica indiretta con Giorgetti: “Todde fa un gran lavoro, bisogna che il ministero si muova all’unisono”.

“Con Conte abbiamo dimostrato che il Movimento 5 Stelle è una forza politica che lavora al fianco delle imprese senza mai mettere in secondo piano i lavoratori – dice Alessandra Todde –  Siamo stati in fabbrica a Campi Bisenzio per ascoltare le richieste dei lavoratori, Rsu e sindacato e per confermare il mio impegno assoluto nella gestione della vertenza. Il tavolo Gkn è stato convocato per lunedì 20 settembre. Continuerò, come sempre ho fatto, a metterci la faccia impegnandomi, con tutti gli strumenti a disposizione, ad evitare che situazioni come questa possano ripetersi”.

Total
0
Condivisioni
Prec.
Che due biosfere: primo riconoscimento Unesco, seppur “aereo” per il comune reggiano

Che due biosfere: primo riconoscimento Unesco, seppur “aereo” per il comune reggiano

In Nigeria sdoganano anche Reggio Emilia nella Riserva di Biosfera (Mab)

Succ.
Capi rubati in macchina per 670 euro, denunciati tre peruviani

Capi rubati in macchina per 670 euro, denunciati tre peruviani

Calenzano – A bordo della macchina avevano capi di abbigliamento di numerose

You May Also Like
Total
0
Condividi