Brividi: scosse si terremoto tra Bagnolo e Correggio “distintamente” avvertite dalla popolazione. Ma nessun danno

Adda passà ‘a nuttata: il bilancio del neo terremoto, avvertito “distintamente” (mi raccomando cari studenti delle medie, senza “in” antecedente altrimenti l’avverbio vanifica l’intensità del sisma) da tutta la popolazione, con lo stesso epicentro del 1996 (la zona tra Correggio e Bagnolo), è di complessive otto scosse. Dalle 19.55 di mercoledì alle 4.48 di giovedì: si trema, si chatta, si posta, un grande rito di tremarella condivisa che diventa catarsi nella liturgia sociale ove tutto si esaurisce. Anche perché non ci sono stati danni. Meglio così

Sono state in tutto otto le scosse di terremoto che, dalle 19,55 di ieri sera fino alle 5 di questa mattina, hanno tenuto in apprensione i reggiani. L’epicentro è sempre stato fra Bagnolo e Correggio. La prima è stata alle 19.55, di magnitudo 4.0, a Bagnolo. Poi, un’ora dopo, si è registrato un altro movimento tellurico alle 21. La magnitudo, questa volta, è stata di 4.3 e l’epicentro è stato a Correggio a 6 chilometri di profondità.

Sono seguite altre due scosse di assestamento: una di nuovo a Bagnolo, alle 21.06, di magnitudo 2.2, a tre chilometri di profondità e una di nuovo a Correggio, alle 21.14. di magnitudo 2.6 a 7 chilometri di profondità. Alle 21,37 si è registrata una quinta scossa, questa volta a Bagnolo, di 2.7 a 2 chilometri di profondità.

Ma il sisma non ha dato pace ai reggiani. Durante la notte ci sono state altre tre scosse. Una alle 23.26, sempre a Bagnolo, di magnitudo 2.3, poi una alle 4.02 di magnitudo 2.4 a Correggio e infine l’ultima scossa di magnitudo 2.0 a Correggio alle 4.48 di mattina.

Per fortuna non si registrano feriti e danni. I carabinieri informano che a Correggio, San Martino in Rio e Bagnolo, non è stato rilevato nessun danno e che le scuole sono regolarmente aperte. Scuole aperte, dopo i sopralluoghi, anche nel capoluogo a Reggio Emilia.

Total
0
Condivisioni
Prec.
Prezzi: vino giù nel carrello spesa, cantine strozzate dai costi

Prezzi: vino giù nel carrello spesa, cantine strozzate dai costi

Firenze – In controtendenza rispetto all’andamento generale calano

Succ.
Coronavirus 10/02: la curva procede la sua marcia verso il basso

Coronavirus 10/02: la curva procede la sua marcia verso il basso

Firenze – I  casi di positività al Coronavirus, 4

You May Also Like
Total
0
Condividi