Rare liriche ebraiche in un concerto di Peri e Nardi per Bacherini al Lyceum di Firenze

Il 12 dicembre al Lyceum Club Internazionale concerto in ricordo della fondatrice della rimpianta Sala Musica della Biblioteca Nazionale di Firenze del soprano Giulia Peri e del pianista Gregorio Nardi. Musiche di M. Castelnuovo-Tedesco, J. Simon, P. Haas, G. Orefice, R. Massarani, V. Ullman e anche una d’ispirazione ebraica di M. Ravel. Evento organizzato in collaborazione con gli Amici della Musica di Firenze. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

————————————- 

Un raffinato programma di liriche da camera di raro ascolto di compositori ebrei, fra cui dodici Lieder inediti di James Simon, più una melodia ebraica di Maurice Ravel. E’ il concerto in memoria di Maria Adelaide Bartoli Bacherini, fondatrice e a lungo direttrice della mitica Sala Musica della Biblioteca Nazionale di Firenze, che il soprano Giulia Peri e il pianista Gregorio Nardi terranno lunedì 12 dicembre alle ore 18 a Palazzo Giugni (via Alfani 48), sede del Lyceum Club Internazionale di Firenze. Un appuntamento a ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili, organizzato dalla sezione Musica dello storico club femminile presieduta da Eleonora Negri (vicepresidente Irene Weber Froboese) in collaborazione con gli Amici della Musica di Firenze.

«Grazie alla competenza della paleografa e filologa musicale Maria Adelaide Bartoli Bacherini – spiega Eleonora Negri – fu istituita nel 1966 e poi, a causa dell’alluvione di Firenze, concretamente avviata solo nel 1969, la rimpianta Sala Musica della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, meta di musicologi e studiosi di ogni parte del mondo fino al settembre 2012, quando è stata smantellata e il suo contenuto disperso nelle varie sezioni della Biblioteca. Alla memoria di colei che per 36 anni, fino al 2002, data del pensionamento, ha diretto questa importantissima risorsa per gli studi musicali e musicologici, Giulia Peri e Gregorio Nardi dedicheranno pagine di autori che rivivono in questo concerto anche grazie a lei e alla “sua” Sala Musica, da cui sono state attinte le partiture italiane in programma». Una serata con al centro autori ebrei, alcuni dei quali hanno perso la vita ad Auschwitz, recentemente registrati da Nardi e Peri per Limenmusic: Pavel Haas, Viktor Ullmann, Mario Castelnuovo-Tedesco (del quale il Lyceum di Firenze conserva, per volontà delle eredi, la biblioteca musicale fiorentina), Giacomo Orefice, Renzo Massarani e, appunto, James Simon.

Il concerto è inserito nella rassegna “Macrocosmo e microcosmo: Firenze e il ciclo degli Elementi”, sostenuta da Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Total
0
Condivisioni
Prec.
MPS: no della Bce, titolo in caduta pronto il paracadute dello Stato

MPS: no della Bce, titolo in caduta pronto il paracadute dello Stato

Siena – MPS, la più antica banca del mondo si avvia verso un salvataggio con il

Succ.
Mercato D: Sandonato, ecco Vezzi, svincolato Cubillos

Mercato D: Sandonato, ecco Vezzi, svincolato Cubillos

Firenze – Prime mosse di calciomercato delle squadre di Quarta Serie di

You May Also Like
Total
0
Condividi