Occupazione somali, continuano gli incontri alla ricerca della soluzione

Firenze – Almeno un piccolo cambio di atmosfera: il sentiero tracciato dalla Compagnia di Gesù dà i suoi frutti, nella gestione dell’occupazione dei rifugiati somali, da circa dieci anni in città. Ieri un incontro congiunto fra Padre Brovedani, l’imam di Firenze Izzedin Elzir e il gruppo di persone, a larghissima maggioranza somale, che hanno occupato l’immobile di proprietà dei Gesuiti in via Spaventa, è avvenuto in un’atmosfera di confronto positivo fra le parti.

A fronte della rinnovata proposta del Comune, che sembra aver lasciato da parte un atteggiamento iniziale più improntato all’intransigenza a tutti i costi per un approccio meno “muscolare”, come auspicato dagli stessi padroni di casa (i Gesuiti) che si sono sempre opposti a una soluzione “violenta” dell’occupazione, lo sforzo delle parti è teso a convincere il gruppo di rifugiati ad accettare soluzioni che riguardano tutti i membri del gruppo degli occupanti. Un primo problema sembrerebbe a tutt’oggi la richiesta del gruppo di essere concentrati tutti insieme, circa 90 persone, in un’unica soluzione, ma un altro e forse più grave problema è quello del carattere della soluzione ancora provvisoria: l’accoglienza infatti nelle varie strutture dei comuni dell’area fiorentina sarebbe di tre mesi. Dopo, si vedrà.

Intanto, il prefetto Giuffrida, che per domani ha confermato un Cospe, Comitato per l’ordine e la sicurezza, ha intenzione di “rivedere” tutte le altre occupazioni abusive in città. Ma gli incontri continuano: Padre Brovedani oggi incontrerà il prefetto e a breve anche il presidente della Comunità somala, Osman Gaal.

Total
0
Condivisioni
Prec.
Piccoli fallimenti crescono… la provincia reggiana in controtendenza

Piccoli fallimenti crescono… la provincia reggiana in controtendenza

In controtendenza col dato nazionale, sono cresciute in provincia di Reggio nel

Succ.
Appartamenti dello Stato affittati a basso prezzo a Pitti, Boboli, Ville medicee

Appartamenti dello Stato affittati a basso prezzo a Pitti, Boboli, Ville medicee

Firenze – L’accertamento è stata svolto dalla Guardia di Finanza, e

You May Also Like
Total
0
Condividi