La scomparsa del giornalista e atleta Paolo Pepino

Firenze – Con una nota congiunta di profondo cordoglio, l’Associazione Stampa Toscana, l’Ordine dei Giornalisti della Toscana e l’Ussi toscano danno notizia della scomparsa del giornalista sportivo, e prima grande atleta di pallanuoto, Paolo Pepino:

“Ci ha lasciato alle prime ore di stamani, 16 dicembre 2021, Paolo Pepino, giornalista, a lungo collaboratore de La Nazione e di altre testate, ma anche atleta con un brillante passato come giocatore di pallanuoto, colonna della Rari Nantes Florentia al tempo di Gianni Lonzi e Gianni De Magistris e con presenze nella nazionale azzurra.  Pepino, nato a Firenze l’1 gennaio 1942, era stato allievo di Giordano Goggioli, a sua volta pallanuotista e poi grande maestro di giornalismo sportivo e non sportivo a La Nazione. Goggioli lo fece debuttare nella squadra di pallanuoto della mitica Rari, poi lo portò alla Nazione, dove ha scritto di nuoto e pallanuoto dall’inizio degli anni Settanta fino a quando la malattia che lo ha portato via non cominciò a minarlo.

Iscritto all’Ordine dei giornalisti della Toscana nell’elenco pubblicisti, e anche all’Associazione Stampa Toscana e al Gruppo toscano giornalisti sportivi-Ussi, Pepino è stato un giornalista assai attivo per una cinquantina d’anni, portando competenza ed esperienza nei suoi articoli, sempre puntuali e mai banali. Sandro Bennucci, presidente Ast, Giampaolo Marchini, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Toscana, Franco Morabito, presidente toscano dell’Ussi, esprimono profondo cordoglio per la scomparsa di Paolo e, anche a nome dei rispettivi consigli direttivi e organismi dirigenti, partecipano al dolore della famiglia con la vicinanza e l’affetto di tutti i colleghi”.

Foto vecchia piscina Rari Nantes

Total
0
Condivisioni
Prec.
Merce pericolosa, fermata a Livorno nave olandese

Merce pericolosa, fermata a Livorno nave olandese

Livorno – Un provvedimento di fermo è stato preso dalla Guardia costiera

Succ.
Pergola: la Germania Anni ’20, la modernità e la barbarie

Pergola: la Germania Anni ’20, la modernità e la barbarie

Firenze – Come poteva ottenere adesione e consenso da parte dei cittadini

You May Also Like
Total
0
Condividi