La procura di Roma chiede il rinvio a giudizio per Lotti e altri sei

Firenze – L’ex ministro Luca Lotti, l’ex comandante generale dei carabinieri Tullio del Sette, l’ex maggiore del Noe Gian Paolo Scafarto, l’ex colonnello dell’Arma Alessandro Sessa,  il generale dell’Arma Emanuele Saltalamacchia, l’imprenditore Carlo Russo e Filippo Vannoni rischiano di finire sotto processo dopo che la Procura di Roma ne ha chiesto il rinvio a giudizio nell’ambito dell’inchiesta Consip.

Per  Lotti, Saltamacchia e Vannoni il reato contestato è quello di favoreggiamento. Per Del Sette il reato ipotizzato è quello di rivelazione del segreto d’ufficio, mentre a Russo è contestato il reato di millantato credito. Scafarto rischia il processo per l’accusa di rivelazione del segreto d’ufficio,falso e depistaggio, reati contestati anche a Sessa. Nei confronti di Tiziano Renzi la procura, nell’ambito della chiusura dell’indagine il 29 ottobre scorso, ha sollecitato l’archiviazione.

Total
0
Condivisioni
Prec.
E così Netanyahu ha scelto un altro Matteo

E così Netanyahu ha scelto un altro Matteo

Pisa – Il viaggio di Salvini in Israele più che una missione diplomatica

Succ.
Mediamix, domani giornata finale con i vincitori

Mediamix, domani giornata finale con i vincitori

Firenze – Finisce l’anno con il consueto appuntamento del Festival

You May Also Like
Total
0
Condividi