Cosp Prato, esaminati i progetti dei Comuni per la videosorveglianza

Prato – Questa mattina si è riunito il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Prato, Adriana Cogode, al quale hanno partecipato, oltre ai vertici delle Forze di Polizia, i rappresentanti dei Comuni di Prato, Carmignano, Montemurlo, Poggio a Caiano ed il Presidente dell’Unione dei Comuni della Val di Bisenzio. La riunione è stata indetta per l’esame e l’approvazione dei progetti presentati dagli Enti locali per la realizzazione e l’implementazione degli impianti di videosorveglianza, i cui finanziamenti saranno richiesti al Ministero dell’Interno nell’ambito delle intese raggiunte tra Prefettura e Comuni attraverso i “Patti per la sicurezza”.
I progetti in questione riguardano, in parte, il posizionamento di telecamere di “contesto” , volte a registrare episodi o comportamenti degni di attenzione sul piano delle norme della circolazione stradale e di altri possibili illeciti; altre telecamere consentono altresì la lettura targhe, con ciò rendendo possibile il rintraccio dei titolari delle auto oggetto di indagine. I sistemi tecnologici previsti, unitamente ad altri impianti già allestiti nei territori, sono finalizzati
ad accrescere anche il controllo del territorio nelle aree più esposte “a rischio criminalità”, presentando il valore aggiunto di rendere più efficace la prevenzione, oltre che di supportare l’attività investigativa delle Forze dell’ordine. A tale ultimo proposito, i sistemi di videosorveglianza saranno infatti collegati in remoto con le sale operative delle Forze di Polizia.
Tali importanti iniziative per la sicurezza del territorio, già ampiamente realizzate nel Comune di Prato, garantiranno una sempre crescente azione di prevenzione e contrasto all’illegalità in sinergia “Comuni-Stato”.

Total
0
Condivisioni
Prec.
Appuntamento sui diritti civili con Boldrini, Spinelli, Fossi e Monica Romano

Appuntamento sui diritti civili con Boldrini, Spinelli, Fossi e Monica Romano

Firenze – A Firenze per parlare di Diritti lgbtqia+, cittadinanza,

Succ.
Legambiente: troppo lenta la transizione ecologica del trasporto su ferro

Legambiente: troppo lenta la transizione ecologica del trasporto su ferro

Firenze – Nonostante dei timidi miglioramenti, in Italia la transizione

You May Also Like
Total
0
Condividi