Comitato Priorità alla Scuola, no assoluto alle chiusure

Firenze – Il Comitato “Priorità alla Scuola” attacca i provvedimenti che le Regioni stanno adottando, “pur consapevole della necessità di abbattere la curva dei contagi”,  circa la chiusura e la riduzione dei servizi educativi e delle scuole. E dice chiaramente no “ad ogni ipotesi di chiusura delle scuole, ritenendo per di più infondata l’ipotesi che si tratti di una misura in grado di contenere i contagi”.

Il Comitato inoltre indica una possibile strada, vale a dire chiede di seguire l’esempio della Germania. “Si chiuda il necessario “per limitare i contatti del 75%” ma siano mantenuti aperti gli asili e le scuole. Questa volta è necessario mantenere aperti solo i negozi di alimentari, le farmacie e le scuole: ne va del futuro di questo Paese! Consapevole che si tratta di una decisione esclusivamente politica, il Comitato invita tutte le forze del Governo a cooperare con la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina affinché sia garantito in tutto il territorio nazionale un servizio essenziale come la scuola e il diritto allo studio, come previsto dalla nostra Costituzione, in quanto questione essenziale in un paese civile e democratico”.

Nel caso in cui la decisione politica sarà diversa, il Comitato Priorità alla Scuola è pronto ad organizzare in tutta Italia azioni per impedire la chiusura delle scuole.

Total
0
Condivisioni
Prec.
Infermieri, assunti circa 5mila a tempo indeterminato

Infermieri, assunti circa 5mila a tempo indeterminato

Firenze – Infermieri, circa 5mila quelli che sono stari assunti a tempo

Succ.
Arezzo-Triestina 2 – 2, rinviata Olbia -Lucchese

Arezzo-Triestina 2 – 2, rinviata Olbia -Lucchese

Firenze – Due reti per parte tra Arezzo e Triestina

You May Also Like
Total
0
Condividi