Biblioteche online, il digitale al servizio dei reggiani

Da martedì 4 marzo consultabili online le principali fonti bibliografiche di Reggio

E’ stata la sala rossa del comune di Reggio Emilia il teatro della conferenza stampa di presentazione dei nuovi servizi e documenti disponibili nella Biblioteca Digitale Reggiana (BDR).

20140304_113930
L’assessore alla Cultura Catellani e il direttore della Panizzi Gasparini

“Quella della partnership è stata un’idea vincente, non si tratta di un rapporto di sponsorizzazione ma piuttosto di un progetto di accompagnamento delle attività delle biblioteche reggiane”, queste le parole dell’assessore alla Cultura di Reggio Emilia Giovanni Catellani. Gli fanno eco le parole del direttore della Biblioteca Panizzi, Giordano Gasparini: “Un ringraziamento va alle aziende che contribuiscono a finanziare le biblioteche reggiane”. Il pool di imprese che si è impegnato a rinnovare il progetto Amici della Biblioteca per altri tre anni (2014-16) comprende Boorea, CCPL, Cir Food, Coop Consumatori Nordest, Coopselios, Coopservice, Credem, Iren, LandiRenzo, Unipeg-Carni Asso e il “nuovo amico” Assicop Emilia Nord. Ognuna di queste aziende si impegna a finanziare tra i 6 e gli 8 mila euro annui a testa.

Lo sviluppo della Biblioteca Digitale Reggiana passa in primo luogo dai nuovi contenuti disponibili sul sito internet (www.bibliotecapanizzi.it), da cui sarà possibile accedere e consultare i documenti. Altre novità riguardano il perfezionamento dei servizi online tra cui il rinnovo dei prestiti e l’invio di mail tre giorni prima della scadenza degli stessi, ad oggi sono circa 12 mila gli utenti che si avvalgono del servizio.

Tra i nuovi contenuti sul sito è possibile trovare piante e vedute di Reggio dal 1500 ad oggi consultabili cronologicamente, stemmi nobiliari reggiani del ‘700 e ‘800 e le edizioni dell’Italia Centrale, il primo quotidiano reggiano nato dopo l’unità d’Italia.

 

Total
0
Condivisioni
Prec.
Botta e risposta fra Ortelli e Schettino

Botta e risposta fra Ortelli e Schettino

La lettera scritta dal capitano Francesco Schettino, come c’era da

Succ.
Luca Vecchi: “vinceremo al primo turno”. Il caso di “Mosaico” Vaccari

Luca Vecchi: “vinceremo al primo turno”. Il caso di “Mosaico” Vaccari

Nuova puntata del nostro Borsino Elettorale tv con un’intervista al

You May Also Like
Total
0
Condividi