Affitti più lunghi, Del Re risponde con la piattaforma Be.Long

Firenze – E’ dalla stessa piattaforma regina delle locazioni turistiche a breve termine, Airb&b, che comincia a considerare la possibilità di estendere gli affitti  ai tempi “medi”, che prende spunto la consigliera comunale Felleca (Pd) per chiedere con un question time all’assessora Cecilia Del Re come intende muoversi il Comune circa la regolamentazione e l’incentivazione degli affitti medio-lunghi. Anche riguardo al dichiarato obiettivo della giunta di riportare la residenza in centro.

Sul punto, l’assessora Del Re, dopo aver spiegato che per quanto riguarda la regolamentazione degli affitti turistici è necessaria una legge del governo centrale e un profilo europeo, risponde ricordando il progetto  ‘Be.Long’ presentato a suo tempo da Comune di Firenze e Destination Florence. Si tratta di una piattaforma che mette in contatto l’offerta di appartamenti con la domanda proveniente da studenti, startupper, smart worker, ma anche dalle scuole e università presenti sul territorio e dagli incubatori di impresa come Nana Bianca, Mip e tanti altri, che hanno in questi anni manifestato la difficoltà nel trovare alloggi a causa di un mercato saturato dal fenomeno degli affitti brevi. La piattaforma è anche uno strumento per offrire servizi di ospitalità a coloro che prenoteranno attraverso il portale: a BeLong è infatti collegata una serie di benefit per inquilini e proprietari. Per i proprietari che affitteranno a canone concordato, i benefit riguarderanno sconti Imu, accesso al servizio privilegiato di indicizzazione degli annunci. Tutti i partner del progetto promuoveranno il portale attraverso i propri canali. Il Destination Florence non percepirà alcuna percentuale dai contratti siglati: per accedere al servizio occorrerà solo iscriversi come soci del Destination Florence.

Se questa piattaforma riguarda startupper, studenti e smart worker ecc, per gli altri? Per i cittadini e le famiglie costrette a lasciare il centro cittadino a causa della saturazione degli affitti turistici e dell’esplosione dei canoni, la stessa Del Re chiama in causa l’assessora alla casa Benedetta Albanese, che dovrebbe essere, a quanto dice Del Re, oramai in dirittura d’arrivo per quanto riguarda la famosa e ad ora sconosciuta F.A.S.E., ovvero l’agenzia sociale della casa.

 

Total
0
Condivisioni
Prec.
Mamma mi si è spento il duende: immagine icastica di trasversalità funebre generazionale

Mamma mi si è spento il duende: immagine icastica di trasversalità funebre generazionale

“Molti anziani sono morti e molti giovani si sono spenti”

Succ.
Giardino di Boboli, Masi: “Uno dei pochi posti verdi per le famiglie”

Giardino di Boboli, Masi: “Uno dei pochi posti verdi per le famiglie”

Firenze – Uno degli spazi più importanti, famigliari, spensierati

You May Also Like
Total
0
Condividi