Pitti Uomo: tecnologia e design

La kermesse ha avuto inizio ieri, con le classiche sfilate ed eventi dei grandi nomi della moda internazionale. Nella prima giornata, accanto alle celebrities come Cantarelli, Faliero Sarti e altri, alcune presenze davvero innovative e tecnologicamente avanzate.
Prima fra tutte NAIF 1979, un marchio emergente 100% made in Italy, il cui design è affidato ad un equipe di giovani creativi che, supervisionati dall'esperienza sartoriale di una rinomata manifattura italiana, crea capi in cui confluiscono stile, qualità e comfort. Qualità superiore e gusto architettonico hanno consentito all’azienda, nata nel 1979 appunto, di riscuotere un grande successo presso un pubblico attento ed esigente. NAIF 1979 ha presentato oggi la App-Pocket, una “tasca” protetta da un brevetto esclusivo internazionale, destinata a tutti coloro che proprio non possono mai separarsi da un cellulare di nuova generazione e dalle sue applicazioni. La App-Pocket è infatti una tasca speciale con una membrana touch in cui inserire lo smartphone che si collega con un classico pin universale da 3.5. All’interno al tessuto ci sono i cavi, completamente invisibili, lavabili e resistenti all’acqua, perché realizzati con una lega di metallo particolare, mentre il cavo è collegabile ad un kit di cuffie e microfono utilizzabili con controllo remoto dal proprio telefonino.  

5426334.jpgFino all’11 gennaio, nella G-Star of RAW Gallery viene presentata la collezione G-Star by Marc Newson. Progettista di ristoranti, boutique, auto e anche di un jet, per l’australiano industrial designer Marc Newson la ricerca non ha limiti: dalla produzione su larga scala di oggetti di arredo a quelli in edizione limitata, fino alla moda. Ha scoperto nuovi territori divenendo di fatto una superstar del design grazie al suo stile di progettazione noto con il nome di biomorfismo. Celebre tra le sue creazioni la Lockheed Lounge Chaise, con cui ha avuto inizio la sua carriera e che continua a rappresentare il suo “manifesto”, che detiene il record mondiale del prezzo più alto pagato per un pezzo di arredo di design: di più di due milioni di dollari.  8909000.jpg
A Pitti Newson illustra ai più importanti buyer e alla stampa nazionale e internazionale la sua capsule collezione che si caratterizza per le applicazioni e le tecniche di industrial design con cui è stato creato ogni capo. In questa stagione la collezione si caratterizza per il bomber doublé-face e i dettagli esclusivi per la chiusura della tasca.
Un inizio alla grande quindi per Pitti che si presenta quest’anno con nuove e grandi potenzialità, esaltando la creatività e la voglia di percorrere sentieri oltre il “classico”.

P1010920.JPG

Giovanna Focardi Nicita

Total
0
Condivisioni
Prec.
Gerard Depardieu non si presenta in tribunale

Gerard Depardieu non si presenta in tribunale

Gerard Depardieu non si è presentato alla convocazione in tribunale in

Succ.
2.000 visitatori per “Il cielo stellato sopra di me”

2.000 visitatori per “Il cielo stellato sopra di me”

La legge morale di kantiana memoria in una chiesa cittadina: mostra di Carlo

You May Also Like
Total
0
Condividi