Toscana, da gennaio screening a tappeto: studenti, Comuni e categorie a rischio

Firenze – Screening con test antigenici rapidi in Toscana, attraverso tre programmi dedicati rivolti a studenti (14-19 anni) di 150 scuole toscane, ai Comuni dove c’è più alta diffusione del virus secondo l’elaborazione dell’Ars che misurerà l’indice di rischio di positività, e ad alcune categorie di lavoratori più esposte al rischio contagio. Quanto a quest’ultima categoria, tra gli altri si conta il personale e gli ospiti nella sanità o nei servizi socio sanitari, nei servizi per le dipendenze e per la salute mentale, i centri accoglienza profughi, gli assistenti sociali, l’assistenza domiciliare, il volontariato, ma anche le forze dell’ordine.

Semaforo verde della Giunta regionale, per la campagna che prenderà il via nel mese di gennaio e si svilupperà almeno nel corso della prima metà dell’anno nuovo. “L’obiettivo è aumentare la nostra capacità di testing per spezzare sul nascere le catene del contagio e anticipare il virus – spiegano il presidente della Regione Eugenio Giani e l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini – perché chi cerca trova, e chi trova agisce preventivamente. Puntiamo a fare più tamponi possibili per intercettare i casi positivi, in particolare quelli asintomatici, tramite queste campagne di screening, a partire da scuole e Comuni dove è maggiore la circolazione del virus, e da chi è più a rischio ed esposto alla possibilità di contagio”.

Total
0
Condivisioni
Prec.
Capodanno 2021, diverso ma pieno di speranza

Capodanno 2021, diverso ma pieno di speranza

Firenze – Un Capodanno diverso, senza musica in piazza né festeggiamenti

Succ.
Sfratti, proroga del blocco fino al 30 giugno, ma ci sono limiti

Sfratti, proroga del blocco fino al 30 giugno, ma ci sono limiti

Firenze – Invocata da più parti, esecrata da altre, sembra che il blocco

You May Also Like
Total
0
Condividi