Dialogo religioso: il Vescovo le canta al muezzin

Alla vigilia della marcia corale contro il terrorismo islamico, mons. Massimo Camisasca chiede a gran voce che in moschea si predichi in italiano

camisascaAlla vigilia della manifestazione corale in segno di condanna dei terribili fatti di Parigi, il   Vescovo di Reggio-Guastalla Massimo Camisasca ha scritto una nota decisa rivolta soprattutto alle comunità islamiche presenti sul nostro territorio e alla politica che sul problema della coesistenza di differenti culture deve legiferare.

In cui spicca una proposta inequivocabile: nei luoghi di culto si preghi in qualsiasi lingua ma si predichi in italiano per non dare adito ad alcun sospetto. Esattamente come avviene nelle chiese dove si celebra per esempio il rito in latino ma l’omelia in italiano. Un invito decisamente coraggioso che non è stato avanzato dai nostri amministratori. Ma il Vescovo Camisasca va oltre e chiede ai legislatori regole precise per un’integrazione che coniughi diritti e doveri ma dove l’accoglienza si unisca alla serietà del rispetto delle nostre leggi, della nostra cultura e della conoscenza della nostra lingua.

muezzinIn questione infatti è la possibilità di costruire assieme un futuro nuovo che non metta in discussione la cultura, la storia e i valori occidentali. “D’altra parte – conclude il Vescovo – dobbiamo imparare a conoscere l’Islam, avere con loro rapporti sinceri e chiari senza dileggiare i loro riti”.

Total
0
Condivisioni
Prec.
Juniores Nazionali: Siena corsaro a Gavorrano

Juniores Nazionali: Siena corsaro a Gavorrano

Gavorrano (Grosseto) – Colpo di mano del Siena, che, col successo pieno a

Succ.
Domenica di festa per piazza del Carmine pedonalizzata

Domenica di festa per piazza del Carmine pedonalizzata

Firenze – Oggi si manifesta, domani si festeggia

You May Also Like
Total
0
Condividi