Naufragio Siena nella bufera, addio alla finale del Viareggio

In condizioni ambientali proibitive –nevischio, pioggia, vento gelido, freddo, campi al limite della praticabilità – si sono giocate questo pomeriggio sabato le due semifinali del Torneo giovanile di calcio a Viareggio. Lunedi prossimo le finali allo stadio viareggino. Per il terzo posto (ore 13) Parma-Siena; per il primo posto (ore 15) Milan-Anderlecht.  Il Milan è approdato alla finale battendo oggi a Viareggio il Parma per due a uno. Doppietta del milanista Ganz (con 5 reti divide il primo posto nella classifica dei marcatori con Canotto (Siena), Lanini (Juventus) e Roban (Honved Budapest). Gli emiliani nel finale accorciavano le distanze con Campagna. Partita molto combattuta. Risultato giusto. Il Milan ha già vinto otto volte questo torneo (come Fiorentina ed Juventus), l’ultima  nel 2001.

   La partita del Siena e dei belgi dell’Anderlecht a San Giuliano Terme è stata investita da una vera bufera : pioggia scrosciante, vento forte, nevischio, larghe zone del campo allagate. Ad un certo punto del primo tempo è stato pure chiesto all’arbitro se non fosse giusto sospendere l’incontro. No. Avanti.
   Nel primo tempo Siena più offensivo, più vicino al gol. Al riposo, comunque, zero a zero. Nella ripresa i belgi, con il vento a favore, attaccano ripetutamente ed al 35’ segnavano con un forte tiro a fil di palo del centrocampista De Alberto.
    Rabbiosa reazione dei bianconeri senesi, che sfiorano il pari. Ma finisce 1 a 0 a favore dei belgi. Comunque il Siena ha raggiunto un traguardo storico in questa rassegna giovanile mondiale. E’ stata la squadra rivelazione pur non avendo utilizzato nemmeno i “fuori quota” ed il suo ruolino di marcia è da applausi. Bravissimi i ragazzi di Mignani. In sei partite ne hanno vinte 5 e subito solo due reti. Un Siena quasi stellare. Nella fase eliminatoria ha liquidato, sempre per 1 a 0 Bruges, Atalanta e Belisica Trumica; negli ottavi ha messo k.o. con due reti la Virtus Entella e nei quarti ha fatto fuori 3 a 1 il Genoa.
     Il Siena contro l’Anderlecht meritava di andare almeno ai rigori. Non è stato così. Ma merita lo stesso gli elogi di tutti oltre quelli ricevuti alla fine dai suoi tifosi che, sfidando una stagione terribile, erano presenti in tribune allo stadio.
Franco Calamai

Total
0
Condivisioni
Prec.
EpurazioniDopo Montermini, la Giberti: la cacciata dei montiani

EpurazioniDopo Montermini, la Giberti: la cacciata dei montiani

Dopo Simone Montermini è la volta di Chiara Giberti

Succ.
Al voto! Al voto!

Al voto! Al voto!

Elezioni: tutto quello che cì da sapere prima di entrare nel seggio

You May Also Like
Total
0
Condividi