I giovani medici protestano: “Più borse per la specializzazione”

Firenze – Un gruppo di giovani laureati in Medicina hanno dato vita stamani a una iniziativa per chiedere borse di studio che permettano loro di partecipare ai corsi di specializzazione, il percorso formativo post laurea retribuito. “Tra 15 e 17mila laureati concorreranno per circa 6mila borse messe a disposizione dal Ministero. E questo di fronte a un crescente fabbisogno si medici”, dicono i giovani. Per questo il Coordinamento “Chi si cura di te” ha promosso iniziative in varie regioni italiane (a Firenze, Torino, Padova e Roma) per chiedere ai governi regionali di integrare la magra dotazione nazionale con il maggior numero possibile di borse destinate agli aspiranti specializzandi.

 

 

borse

“Combattere per il miglioramento della formazione medica, in ogni sua fase – dicono ancora i neolaureati – non è una battaglia corporativa, di conservazione di interessi di categoria, ma volta alla difesa del diritto alla salute, perché dalla qualità della formazione medica e dalla tutela dei diritti di coloro che iniziano a lavorare in ambito medico passa la qualità del sistema sanitario.

 

borse2

Total
0
Condivisioni
Prec.
Hafez Haidar: il potere delle parole per opporsi alla violenza

Hafez Haidar: il potere delle parole per opporsi alla violenza

Prato – Aria di guerra in tutto il mondo: dall’Isis

Succ.
Strage rapido 904, il processo d’appello riparte da capo

Strage rapido 904, il processo d’appello riparte da capo

Firenze – Si ricomincia da capo

You May Also Like
Total
0
Condividi