Cadaveri nelle valigie, fermata una donna

Firenze –  Decreto di fermo per una donna di 36 anni, di origine albanese, ex fidanzata del figlio della coppia trovata impacchettata in 4 valigie nei giorni scorsi, in un campo fra Sollicciano e Scandicci. L’accusa per la donna è accusata di occultamento, omicidio, vilipendio dei cadaveri di Shpetim e Teuta Pasho, 54 e 52 anni, scomparsi dal 2015.

I coniugi sono stati trovati da un agricoltore uccisi, smembrati e abbandonati in quattro valigie in un campo tra il carcere di Sollicciano di Firenze e la superstrada Firenze-Pisa-Livorno. La coppia era a Firenze per aspettare l’uscita dal carcere di uno dei loro figli, fidanzato con la donna fermata. L’uomo era stato posto ai domiciliari da cui era evaso. Tutto ciò si svolgeva nel 2015, l’anno in cui una figlia della coppia ne denunciò la scomparsa. Ad ora, il figlio della coppia è stato rintracciato in Svizzera dove sta scontando una pena in carcere.

 

Total
0
Condivisioni
Prec.
“La vita etrusco-romana in terra d’Arezzo”. È uscito il nuovo libro edito dalla Cartaria Aretina

“La vita etrusco-romana in terra d’Arezzo”. È uscito il nuovo libro edito dalla Cartaria Aretina

AREZZO – Ogni anno la Cartaria Aretina di via Cavour dà alle stampe un libro di

Succ.
Natale in GB: anche Elisabetta si confina sola con Filippo

Natale in GB: anche Elisabetta si confina sola con Filippo

Prato – Sarà per Londra e per gli inglesi un Natale 2020 diverso dagli

You May Also Like
Total
0
Condividi